Del perché c'è il bollino rosso all'ingresso del mio blog

Del perché c'è il bollino rosso all'ingresso del mio blog.

Voglio sentirmi libera di parlare di qualunque cosa gironzoli per la mia testolina con il linguaggio che riterrò più appropriato all'argomento o anche solo al mio stato d'animo del momento; e voglio che anche chi commenta i miei post possa fare altrettanto; ma non voglio urtare la sensibilità di nessuno. I contenuti forti di un blog non sono necessariamente legati al mondo del sesso: si può parlare in termini crudi anche di politica, religione o dei litigi col vicinato.
Io parlo e scrivo esattamente come vivo: pane al pane e vino al vino, chiamando le cose col loro nome, perché non ho mai avuto paura delle parole. Quindi amici e nemici, passanti di una volta e masochisti fissi, qui si scriverà di tutto, ergo chi vuole resti, chi non vuole vada.
Tutti i commenti sono benaccetti, anche le critiche, purché fatti con intelligenza (per chi la possiede) e con rispetto (che invece pretendo da tutti). Non ho messo la moderazione ai commenti e non cancellerò niente di quanto scriverete, ma ognuno si assuma la responsabilità di ciò che lascia ai posteri e sappia che corre il rischio che io gli risponda.
Rispetto le persone che si sentono offese da alcuni tipi di linguaggio o di argomenti: per loro ho messo le avvertenze sui contenuti del mio blog, ma è un'arma a doppio taglio, perchè chi continua a leggere poi non venga a farmi la morale! Al di lá di qualche imprecazione che non è necessario comunicare alla sottoscritta, non si curi di me ma guardi e passi...
Per sapere chi è lo smanettone con polluzioni notturne che ha reso necessario questo chiarimento andate a leggere il 'Post nudo e crudo' del 18 Settembre 2012

mercoledì 12 settembre 2012

Cassetti

Risistemando cassetti non più aperti da tempo, ho trovato vecchie foto e vecchi appunti... perchè c'è stato un tempo che camminavo con un quadernetto ed una penna e me li portavo praticamente ovunque (giuro anche nel bagno): non si poteva mai sapere quando veniva l'ispirazione per scrivere, per definire un pensiero, un concetto... e poi magari quelle frasi restavano lì, sconnesse da tutto il resto... altre volte iniziavo a scrivere e ad un certo punto mi dovevo fermare perchè mi faceva male il polso... ma il cuore pulsava ancora di idee ed immagini...
Da un po' di tempo ho iniziato e tentare di mettere ordine e mi fa piacere condividere con altre persone alcuni passaggi... inoltre qui sto creando un piccolo angolino tutto mio, un posto che 'mi somigli', dove chi legge può 'vedermi' per come sono dentro senza il filtro della fisicità, che a volte confonde... perciò questo blog potete considerarlo come una raccolta di pezzi della mia vita e del mio cuore, per chi li vorrà condividere; una sorta di album fotografico, fatto di istantanee di stati d'animo e di racconti di normale quotidianità, un 'caro diario' che va oltre lo sfogo che la scrittura comunque consente, perchè parte fondamentale qui é la possibilità di interazione con altri esseri umani.
Ci sarà di tutto, perché così è la vita di ognuno di noi, coacervo di momenti belli, di periodi bui, di sogni, paure, grandi dolori e piccole gioie, delusioni e successi, strade in salita, discese più o meno ripide e giri di boa, sorprese dietro l'angolo e tegole sulla capoccia: insomma il dolce, il salato, l'amaro ma MAI l'insipido, perché di me tutto si può dire tranne che vivo con indifferenza e superficialità.
Ma non vorrei pensaste che io mi considero chissà chi: non sono un'eccezione, sono una normalissima ragazza (come dite? Gli anni sono 42 non 24 e "ragazza" non é il termine più appropriato? Uuuh ma quanto siete pignoli, però!) ... Ok sono una normalissima donna, con pregi e difetti, che sente forte il bisogno di comunicare con gli altri, probabilmente con la speranza di essere compresa ed accettata così com'é, nel bene e nel male.
Come ho accennato nel post precedente, inizio questa avventura in questa nuova casa ripubblicando i vecchi post, per creare un continuum emotivo, anche perché l'oggi é comunque il risultato della somma di tutti gli ieri e prepara il terreno ai domani, perciò non potevo non tenerne conto: in alcuni casi metterò la data reale di quando sono stati scritti, perchè raccontano di eventi ed emozioni che vanno necessariamente inquadrati in quel giorno di quel mese di quell'anno, in quanto alla data in questione indissolubilmente legati (per esempio i post sulla mia mamma); ma, oggettivamente, ci sono anche post che scritti un anno fa, oggi o fra tot mesi non cambiano nella sostanza (per esempio quelli sui comportamenti folli dei miei clienti).
Ok per il momento é tutto.
Vi abbraccio idealmente tutti e spero veniate spesso a trovarmi e a farmi compagnia con i vostri consigli e le vostre critiche (per gli insulti prossimo blog a destra, grazie).

Maria

24 commenti:

  1. Anch'io - in linea di massima - mi porto dietro un blocchetto e una penna.
    Non si sa mai! :-)
    Ciao cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ci fai i disegni che hai pubblicato nel vecchio blog, vero? I tuoi disegni ironici e surreali : -)

      Elimina
  2. Anche, non solo.
    Scrivo frasi, parolacce, idee lussuriose, nomi utili per prossimi post...
    Un bel calderone di minchiate assortite - as usual!
    Ah, scusa: posso parlare con un uomo?
    HAHAHAHAHA!
    SMACK!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahaha certo signore le passo subito Ugo : -D

      Elimina
  3. Io invece non prendo appunti. Se c'è qualcosa che attira la mia attenzione, e normalmente è un particolare, o una maniera particolare (daltonica,come dico io) di vedere una cosa, me la fisso in mente e poi la tiro fuori in autobus o camminando. Quando arrivo a portata di PC, normalmente è già fatta e finita e necessita di poche aggiunte. Rileggerò con piacere i tuoi vecchi post, che sono quelli che mi hanno convinto a seguirti e a conoscerti. Credo ripenserò a quel giorno in cui li ho letti tutti d'un fiato (lo so, sono pazzo) rimanendo folgorato. E ringrazierò il giorno in cui Qualcuno è passato per caso a commentare da me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accipicchia avessi io la tua memoria! Sai quante volte mi capitano idee che poi perdo nei meandri del mio cervello e quando finalmente ho un pezzo di carta ed un lapis puff sparite...

      Elimina
  4. Ciao Mandorlina ( o minnulicchia se ti piace la lingua...sanscrita!)
    Ben trovata e complimenti per il nuovo alloggio.
    Sarò lieto di rileggere i tuoi precedenti post.
    In merito al diario, io ho trovato un buon sostituto del notes cartaceo ( e introvabile penna annessa ma sempre dispersa ), nel cellulare, salvando come bozza, ciò che voglio ricordare.
    Il problema è che più di una volta mi è capitato di lasciare il messaggio aperto e poi, avendo dimenticato che stavo scrivendo un pensiero ( magari intimo, sconnesso o appena accennato), dover mandare un messaggio a qualcuno, aggiungendolo a quanto scritto prima.
    Ti lascio immaginare i dubbi sulla mia salute mentale da parte dei destinatari. ( prima, adesso si sono tranquillizzati).
    Pertanto, viva la tua agenda di carta; quantomeno non si invia tanto facilmente...
    Ciao e buona serata :)

    RispondiElimina
  5. Hahaha immagino le risate alla lettura dei messaggi : -) che sagoma!

    RispondiElimina
  6. Prima di tutto: fai benissimo a definirti ragazza, altrimenti come...faccio io alla soglia dei 50 a definimme ' pischello? (picciotto) :)))) Poi: da un po' di tempo mi sto abituando ad utilizzare lo smartphone e la sua funzione notes, per segnare piccoli appunti...sorta di richiami ad idee momentanee, da sviluppare poi a casa. Solo che poi nelle...casalinghe mura ci sono gli appunti su carta della Rottermayer, e che hanno priorità assoluta e indiscutibile: Lista della spesa, servizi da fare e cose da sistemare in casa, cena da preparare...ecc. ecc. :)))))) P.S. giusto....gli insulti sempre a destra!!!! Ciaooooooooooo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi capire: a casa tu cucini, tu sbrighi le faccende, tu fai tutto e la rotthermeir ordina? Fantastico! Vuoi venire anche a casa mia? Avrei giusto un po' di pulizie da fare ed un paio di quintali di roba da stirare... A che ora ti aspetto? : -)

      Elimina
    2. Cioè...mi ospiteresti pe' famme fa' la parte de...Ambrogio, lo chauffeur tuttofare? Aho....e dopo la Rotty, pure l'amica me deve da sfruttà ?? :-))) A meno che non proproni un baratto.......Va beh, non continuo, perchè er tema der post successivo, può.....indurmi in tentazione Ahahahahah. P.S. Meno male che la Rotty ancora non sa dove venirti a leggere, se nno...la famosa sedia a rotelle che mi promise, più che per la tentazione immaginata, me la "dona" per quanto scritto nel primo commento. Che comunque racconta il vero, ma diluito nell'arco della settimana :-))

      Elimina
  7. Io ho una cartella sul pc piena di txt, tutti appunti per post. Uso il pc anzichè il blocchetto perchè davanti alla tastiera ci sto tutto il giorno, quindi...
    Ci credi che nel nuovo blog ho già pronti due post in modalità bozze? :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora attendo i due nuovi post : -)))

      Elimina
    2. Uno l'ho messo. Oggi metterò il seguito. :-P

      Elimina
  8. Ho trovato in fondo ad una giacca un foglietto con scritto "post sui topi". Mannaggia a me, adesso non dormirò tutta la notte per ricordare cosa mi era venuto in mente di scrivere! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahaahahaha massimo sei incredibile hahahaah

      Elimina
    2. Ehi, ho scoperto che tanti anni fa un post sui topini lo scrissi... :))

      http://blog.libero.it/torineggiando/3593583.html

      Elimina
    3. Allora vedi che in fondo l'Alzheimer è ancora lontano? E tu che non c'hai dormito la notte !!!

      Elimina
  9. Io cerco di tenere a mente tutte le minch... ehm... le cose che poi ispirano i miei post. Una cosa è certa, mi faccio molto guidare dallo stato d'animo, e come dici tu alla fine traspare se sono mossa da rodimenti di cu**, dalla noia o da qualcos'altro. Ciao Maria, un abbraccio:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non son capace di tenere a mente nulla, se le cose non me le scrivo é finita, magari ricordo il concetto generale ma non come volevo esprimerlo e se magari mi era venuta un'idea di una frase che mi piaceva e me la scordo poi mi addanno : -) quindi vai di penna e blocchetto! Buona serata Fra un abbraccione

      Elimina
  10. ilmiocaffesospeso14 settembre 2012 15:09

    Io da poco mi sono attrezzata con un'agendina ad uopo, solo per il blog, perchè in quella che tengo nella borsetta con tre righe ho riempito una pagina praticamente!però anch'io scrivo spesso, per fissare idee, immagini e ricordi, spesso brutti, nella speranza di rileggerli anni dopo e poter dire come spesso accade: e dire che mi disperavo!Le cose quando poi si superano e ci si pensa anni dopo, magari quelle adolescenziali ma anche quelle estremamente serie e adulte, e sembrano ridicole mentre in quei momenti magari volevamo buttarci giù da un ponte...Ciao cara:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che questa é una cosa che é successa anche a me? Rileggendo cose scritte da ragazzina disperata mi rendo conto di quanto fossero sciocche... Grazie di esser passata, a presto

      Elimina
  11. Aprire i cassetti dei ricordi ci porta a rivivere il passato: a volte con un sorriso divertito, altre volte con nostalgia, altre ancora con sofferenza. E' bello che tu voglia condividere con noi anche pezzi di vita del passato, consentendoci di conoscere la Maria che è stata e per meglio comprendere la Maria che è.
    P.s. Non temere: chi ti vuole davvero bene ti accetta così come sei. E io sono tra questi. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao dolce Mela, grazie, so che si sei ...

      Elimina